Stampa

La Via della stimolazione energetica

Queste pagine sono dedicate alla mia ricerca nell'ambito delle tecniche energetiche  e della loro applicazione nell'ambito del sostegno al benessere psicofisico.

Per "stimolazione energetica" intendiamo una vasta gamma di tecniche, tutte mirate ad aiutare il corpo a mantenere, e ristabilire se necessario, il naturale livello energetico dell'organismo.

Quando parliamo di "energia" ci riferiamo al principio vitale secondo le antiche tecniche cinesi "Qi", Giapponesi "Ki" e Indiane "Prana", non faremo quindi riferimento in queste pagine a situazioni di tipo medico o clinico, le quali hanno la loro giusta sede di trattazione in altri ambiti.

Ogni persona è un individuo unico con un proprio stile di vita, propri gusti, proprie caratteristiche e risponde in modo particolare agli stimoli a cui è sottoposto.

Fattori costituzionali, comportamentali e ambientali possono essere all'origine, in modo differente per ognuno, di disarmonie e blocchi, che impediscono il corretto flusso di energia e determinano l'insorgere dei disturbi.

La stimolazione energetica, con vari strumenti e metodiche, risveglia la forza vitale di ognuno e lo porta a reagire al malessere interno e al disturbo esterno, sollecita in profondità tutto l'organismo a trovare e valorizzare tutte le potenzialità vitali dell'individuo, in qualsiasi condizione si trovi e a ripristinare un buon livello dell'energia per recuperare l'armonia e l'equilibrio fisico ed emotivo per il proprio star bene o benessere.

Porta l'individuo ad uno stato di maggiore vitalità e contemporaneamente lo stimola a servirsi delle proprie capacità di autoguarigione e recupero, permettendo di ritrovare lequilibrio e larmonia con se stessi e con lambiente in situazioni di stress e affaticamento fisico o mentale.

Il mezzo ed il fine è favorire il flusso dell'energia e riportare l'equilibrio energetico; questo migliorerà le nostre risposte all'ambiente esterno e all'ambiente interno portandoci ad un livello complessivo che potremo identificare anche come stato di benessere o di buona salute.

La reazione dell'organismo allevia i dolori, scioglie le tensioni, migliora la funzionalità organica e favorisce la circolazione; di conseguenza facilita il nutrimento dei tessuti, l'eliminazione delle scorie fisiche ed emotive, rafforza le difese immunitarie e previene il processo di invecchiamento: genera una sensazione di benessere generale, non solo come assenza di disturbi, ma anche come percezione dello star bene.

Non ha carattere di prestazione sanitaria, non sostituisce eventuali terapie mediche, paramediche o psicologiche, quindi non si prefigge la diagnosi, la cura di patologie specifiche, bensì asseconda la spontanea capacità di autoregolazione dellorganismo.

Non agisce direttamente sul disagio nel processo di guarigione, ma supporta la fisiologica forza vitale a sostegno del recupero della buona salute,  agevolando l'azione dell'intervento del professionista abilitato.